ARTRITE REUMATOIDE

con Nessun commento

L’ artrite reumatoide è una poliartrite infiammatoria cronica e progressiva a carico delle articolazioni sinoviali a patogenesi autoimmunitaria. Si differenzia dall’ osteoartrosi perché interessa le articolazioni sinoviali e non la cartilagine e colpisce con meno frequenza e in età più giovane rispetto all’osteoartrosi. Sono più colpite le donne (rapporto 3:1). Interessa l’1%,2% della popolazione, il numero dei casi aumenta con l’età, infatti è colpito il 5% delle donne oltre i 55 anni. L’esordio si osserva al termine della adolescenza o tra la 4^ e la 5^ decade di vita, un secondo picco si osserva tra i 60 e 70 anni. Una variante precoce dell’AR è costituita dall’ artrite reumatoide dell’infanzia . Non si conosce la causa certa, ma sicuramente c’è un’influenza genetica.

I sintomi principali dell’AR comprendono:
– rigidità articolare (specialmente al mattino)
– dolore
– gonfiore
– difficoltà nei movimenti

Altri potenziali sintomi sono:
– perdita di forze e senso di affaticamento
– perdita di appetito
– febbre

Le complicazioni dell’AR includono:
– deformità articolari, in seguito al deteriorarsi delle cartilagini e all’erosione delle ossa;
– noduli reumatoidi;
– vasculiti (infiammazioni dei vasi);
– manifestazioni pleuropolmonari, incluse fibrosi polmonari;
– sierositi;
– infiammazioni agli occhi;
– osteoporosi;
– necessità di un intervento chirurgico per ripristinare la capacità funzionale.

 

Coadiuvante tradizionale per l’artrite reumatoide

Lascia un commento