LUPPOLO

con Nessun commento

Humulus Iupulus
Parti usate: inflorescenze femminili, ghiandole staccate dal fiore
Le proprietà amaro toniche del luppolo utilizzato nell’industria della birra, si ascrivono a due composti con funzioni chetoniche: l’acido alfa-lupulinico e l’acido beta-lupulinico. Nelle ghiandole dei fiori (luppolino) sono anche contenute sostanze toniche con proprietà astringenti. L’uso tradizionale del luppolo è quello di favorire l’attività digestiva e di deprimere l’eccessivo nervosismo. Interessanti risultati terapeutici si sono riscontrati nella spermatorrea e nel priapismo dove gli estratti esercitano chiari effetti deprimenti.

 

 

 

 

 

Luppolo è un coadiuvante tradizionale per:

  • nervosismo;
  • ansietà;
  • nevrosi sessuali;

Lascia un commento