BARDANA

con Nessun commento

Si usano le radici e talvolta anche le foglie, è una pianta legnosa biennale della Famiglia delle Asteracee, originaria dell’Europa, dell’America Settentrionale, dell’Africa e dell’Asia del Nord, i fiori sono rosso-porporino. Rinforza il sistema immunitario, è antibiotica, è tonica per il fegato, i reni ed i polmoni, purifica il sangue, neutralizza le tossine e ripulisce il sistema linfatico,drena le tossine, ha una azione antimicotica ed antibatterica, ed è protettiva contro i tumori. Si usa sia come rimedio interno che per uso esterno, nelle affezioni cutanee. Ha proprietà diuretiche e stimolante epatobiliare, ha una azione antidiabetica, ipoglicemizzante, per la presenza di inulina e vitamine del gruppo B, che interagiscono sul metabolismo dei glucidi, in oriente la Bardana viene impiegata per le sue proprietà rinforzanti e nutritive, in Cina si usa per le malattie della pelle, la medicina Ayurvedica la utilizza per migliorare il tessuto del sangue e del plasma e per le allergie della pelle, per le febbri ed i calcoli renali. E’ attiva anche contro il virus HIV dell’AIDS ( seguire sempre le terapie mediche prescritte, consultare il proprio medico , sempre ), l’inulina stimola la superficie dei globuli bianchi aiutandoli a lavorare meglio.

  • Indicazioni:
    • attività antireumatica,
    • abbassa il colesterolo,
    • acne,
    • eczema,
    • psoriasi,
    • dermatosi,
    • seborrea,
    • morbillo
    • rosolia,
    • poiché purifica il sangue si può consigliare anche per:
      • congestione epatica,
      • difficoltà a digerire i grassi,
    • reumatismi,
    • artrite,
    • gonorrea,
    • gotta,
    • impotenza,
    • sterilità
    • ulcera peptica,
    • sifilide,
    • influenza
    • vertigini

Uso Esterno:
La Bardana favorisce la crescita dei capelli. Ha attività antifungine, batteriche e quindi è indicata anche per la gonorrea e le affezioni dell’apparato urinario, polmonite, infezioni alla faringe, raffreddore ed influenza. Decotto per uso esterno nelle emorroidi.

Controindicazioni:
In chi è allergico alle asteracee, la pianta non va somministrata, è uno stimo

Lascia un commento